lunedì 7 marzo 2016

La foto della famiglia terrorizzata in posa con il dittatore nordcoreano Kim Jong Un

In sintesi: una foto ritrae un sorridente Kim Jong Un, dittatore della Corea del Nord, insieme a una famiglia vistosamente angosciata.

Valutazione: AUTENTICA ma da precisare. La foto non è un falso, ma è interpretata erroneamente.

Primo avvistamento: marzo 2016.

Parole chiave: Kim Jong Un, Corea del Nord, famiglia, fotomontaggio.

In dettaglio: La foto risale al 2012, quando fu pubblicata da vari siti di notizie (per esempio Huffington Post, Buzzfeed) citando come fonte “KCNA / Reuters”, ossia l’agenzia di stampa ufficiale del regime nordcoreano e l’agenzia di stampa Reuters. Inoltre non ha segni visibili di fotomontaggio.

Tuttavia molti utenti di Internet la considerano un fotomontaggio perché obiettano che chiunque esprimesse sentimenti diversi dalla totale riverenza e adorazione di fronte al dittatore verrebbe punito e la foto non verrebbe pubblicata.

In realtà, la foto è, con tutta probabilità, autentica ma è interpretata senza conoscere il contesto. Secondo molti resoconti giornalistici, il regime nordcoreano pretende che i cittadini manifestino verso il loro leader una devozione estrema, commuovendosi fino alle lacrime per l’onore di essere in presenza di Kim Jong Un; la pena per un entusiasmo inadeguato è la deportazione o l’esecuzione. Pertanto è probabile che le persone mostrate nella foto stiano posando con l’espressione che il regime si aspetta da loro, dando l’impressione di trattenere a stento l’emozione come se fossero di fronte a una rockstar. Questa serie di foto pubblicate dal governo nordcoreano mostra il genere di culto della personalità che viene alimentato dal regime.